🇺🇦 Patriarca Moraglia: per la pace digiuno, preghiera e colletta straordinaria

Mercoledì delle Ceneri, lettera ai sacerdoti e ai fedeli.

Il Patriarca Moraglia dopo aver pregato con la Comunità Ucraina nella Basilica della Madonna della Salute continua a smuovere le coscienze e scrive a tutto il suo “popolo”. Lo invita a rispondere, il Mercoledì delle Ceneri, all’appello di Papa Francesco che ha rivolto ai credenti e non credenti: “Il 2 marzo sia giornata di preghiera e di digiuno per la pace”. Il pensiero del presule va ai fratelli e sorelle ucraini. Il Patriarca chiede: preghiera, digiuno e un’opera di misericordia materiale.

Testo della lettera del Patriarca di Venezia Francesco Moraglia

Cari sacerdoti, diaconi, consacrati, consacrate e fedeli tutti,

quest’anno, ci apprestiamo a vivere, con particolare sofferenza, la tradizionale giornata penitenziale del Mercoledì delle Ceneri che segna l’inizio della Quaresima.

Vogliamo, con tutto il cuore, rispondere all’appello di Papa Francesco vivendo una giornata di digiuno e preghiera per ottenere da Dio il bene assolutamente necessario della pace per i nostri fratelli e sorelle ucraini. 

Vi chiedo, pertanto, che all’opera di misericordia spirituale della preghiera, accompagnata dal digiuno, si unisca anche l’opera di misericordia materiale del sostegno economico. 

Sono perciò a chiedervi che la colletta delle celebrazioni delle Ceneri venga devoluta – attraverso i canali diocesani – a beneficio della popolazione dell’Ucraina e, in particolare, dei bambini, degli anziani, dei malati.

Non poche comunità sono in difficoltà per il protrarsi della pandemia e, ultimamente, per l’aumento delle tariffe energetiche ma so che, come è già accaduto, la vostra carità si manifesta proprio nei momenti di sofferenza e prova in cui si è chiamati a condividere i beni spirituali e materiali.

Nel ringraziarVi per quanto saprete fare insieme alle vostre comunità, con generosità e gioia, tutti affido al Signore.

OFFERTE

Le offerte in denaro potranno essere direttamente versate sul seguente conto corrente bancaria intestato a Diocesi Patriarcato di Venezia:

IBAN  IT53W0503402070000000004637

BIC/ Banca B.P.M. – Filiale 709 Venezia

Codice IBAN SWIFT BAPPIT21709    

CAUSALE: “Emergenza Ucraina” 

La Diocesi di Venezia provvederà quindi a versare le offerte pervenute alla Caritas locale.